I miei vicini di casa abitano in Alaska

-storia di una famiglia italo-americana in giro per il mondo-

Vorrei parlarvi del Giorno del Ringraziamento attraverso questa bella intervista alla mia vicina di casa che abita in Alaska! 

1. Ciao Eva, vuoi presentarti e presentarci la tua famiglia?
Ciao a tutti! Mi chiamo Eva, e sono originaria di Carmignano di Brenta, PD... mio marito si chiama Mitch ed è di S Paul, Minnesota. Abbiamo due figli, Emily, di 12 anni, nata in Florida, e James, 8 nato a Vicenza. Tutta la nostra famiglia è stata addottata dallo splendido paese di Poianella, che ormai chiamiamo "casa" anche se ora..per un periodo.. ci siamo trasferiti negli Stati Uniti..prima ad El Paso, Texas ed ora, da un anno e mezzo, ci siamo trasferiti ad Anchorage, Alaska.
foto di Oscar Elnes Photography
2. Parliamo di festività e tradizioni. Oggi è il Giorno del Ringraziamento. Che cos'è il Thanksgiving e come lo festeggiate?
Il Giorno del Ringraziamento, o Thanksgiving Day, è una festa celebrata negli Stati Uniti ogni quarto giovedi` di Novembre (e in Canada ogni secondo lunedi` di ottobre). Il primo giorno del ringraziamento viene fatto comunemente risalire al 1621, quando nell citta` di Plymouth, nel Massachusetts, i padri pellegrini si riunirono per ringraziare il Signore per il buon raccolto. Mel 1863 nel bel mezzo della guerra di secessione, Abramo Lincoln proclamò la celebrazione del Giorno del Ringraziamento, che da quel momento diventò una festa annuale, e graduatamente perse il significato religioso. Oggi rappresenta una delle feste più importanti per i Nord Americani.
Nel Giorno del Ringraziamento non si fanno regali, si passa la giornata con le persone care, amici e famiglia, e magari si cerca di invitare qualcuno meno fortunato di noi, per condividere quello che abbiamo. In questa giornata cerchiamo di pensare a tutte le cose che abbiamo, materiali e spirituali, a quanto siamo fortunati e cerchiamo di ringraziare il Signore per questo.

3. Qual è il menu tipico di questa giornata?
Di solito si festeggia cucinando le pietanze tradizionali, che consistono in Tacchino arrosto, ripieno, gravy (che e` una specie di salsetta fatta con il fondo di cottura del tacchino), salsa di crandberries (mirtillo rosso) puree di patate, mais, fagiolini, patate dolci e torta di zucca. Poi ogni famiglia ha la sua tradizione su come preparare queste piatanze, e ci sono molte varianti.. Noi personalmente, essendo lontani spesso dalle nostre famiglie d origine, invitiamo amici..e chiediamo loro di portare una pietanza che e` tradizionale per la loro famiglia.

4. Qual è la tradizione americana che più preferisci?
4) La tradizione Americana che preferisco e` proprio il Thanksgiving..perche` e` anche la meno commerciale..e c'e` un atmosfera magica, di amicizia e condivisione.. E` bello ritrovarsi con famigliari ed amici, attorno ad una tavola imbandita, a condividere e ringraziare per quello che si ha.

5. Come riesci a mantenere vive la tradizione e la cultura italiana con i tuoi figli abitando all'estero?
5) io sono ITALIANA, anche abitando all'estero..rimarro` sempre tale.. Il mio cuore e` li`, nella mia bellissima, meravigliosa, poetica, sgangherata Italia...i miei figli sono Italiani ed Americani..ci tengo molto a tenere vive tutte e due le loro radici..per questo cerco di celebrare e mantenere vive le tradizioni Americane, cosi` come quelle Italiane.... Dovunque io sia nel mondo, noi celebriamo Halloween (dolcetto o scherzetto..oppure Trick or Treat..a seconda di dove siamo) , Thanksgiving (magari se siamo in Italia..non facciamo pranzo ma cena, visto che e` un giorno feriale..e invitiamo i nostri amici Italiani), Natale (con il presepio , tradizione tipicamente Italiana) ,La Befana (anche se quel giorno i bambini sono a scuola...trovano sempre la calza!), il Carnevale (faccio sempre crostoli e frittelle, anche qua al Polo Nord) La Pasqua (anche quando siamo in Italia i miei bambini vengono visitati dall Easter Bunny..e quando siamo negli Stati Uniti ..mi faccio arrivare le uova di cioccolato per posta dall'Italia), il 4 luglio (con mega Barbeque ) e ferragosto (con mega gavettoni!!)... la nostra e` una famiglia multiculturale..e cerco di prendere il meglio di ciascuna tradizione..e di crearne, cosi` facendo,di nuove...che (spero) diventeranno le NOSTRE tradizioni , che i miei figli passeranno ai loro figli......dovunque decideranno di mettere radici.


SALUTI DALL'ALASKA!

















Per qualche idea creativa su come festeggiare il Giorno del Ringraziamento con i tuoi bambini, leggi qui

14 commenti:

  1. Buongiorno Stefania, bellissimo post. Stai diventando una compagnia durante la mia colazione: caffellatte, torta o biscotti, IPod in mano, le storie di Mamma Orsa Curiosona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Squitty! Troppo gentile! E buona giornata a te!

      Elimina
  2. cairinissimo questo post!
    L'ho condiviso su twitter...! ^_^

    RispondiElimina
  3. Bellissima famiglia expat...complimenti per l'intervista e per questi amici

    RispondiElimina
  4. Beautiful job! Lovely interview!

    RispondiElimina
  5. carina questa intervista! me l'ero persa! grazie di aver partecipato al cocco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di essere passata! Bellissima la tua iniziativa!

      Elimina
  6. In realtà questo post lo avevo gia letto ma non avevo commentato. Grazie Lucia per la nuova opportunità! Mi aggiungo ai follower!

    RispondiElimina
  7. un saluto all'Alaska…:-)
    Hanno una bella capacità di adattamento…li invidio :-)))
    Io non riesco a trasferirmi nel paesello qua vicino…figuriamoci!

    RispondiElimina
  8. Gabriella, Io non riuscirei a trasferirmi nella via qui vicino!!! :-)

    RispondiElimina

Mamma Orsa CuriosonadiStefaniaDesign byIole