Si prega di maneggiare con cura

Ci siamo, è ufficialmente iniziata la mia ultima settimana di maternità. Ciò significa che da lunedì si riparte. La preoccupazione di ogni mamma che riprende il lavoro è la serenità dei bambini: si inserirà bene al nido? Sentirà la mia mancanza? I nonni ascolteranno le mie indicazioni e non gli daranno caramelle? E' chiaro che affidare i propri bambini a qualsiasi persona, seppur fidata, desta qualche timore. 

Orsetta grande frequenta la scuola dell'infanzia, dunque la sua vita non sarà poi tanto scombussolota; baby orsetta verrà affidata ai nonni sia materni che paterni (eh si... siamo proprio fortunati!). In questi giorni mi sono ritrovata a riflettere su qualche istruzione da dare ai nonnini e questo è quello che ne è uscito, può andare?

1.) Quando dice delle paroline senza senso che assomigliano a ca-ca-ca vuole bere acqua (da una tazzina di caffé con il cucchiaino)
2.) Quando fa quella faccina lì, vuol dire che ha sonno
3.) Quando fa quel sorriso lì, vuol dire che vuole giocare con i giocattoli di orsetta grande
4.) Quando piange così, vuol dire che vuole prendere le calamite sul frigorifero
5.) Quando invece piange così, vuol dire che sta facendo i capricci
6.) Quando fa quella faccina lì,  vuol dire che vuole uscire
7.) Quando fa quest'altra faccina qui invece, vuol dire che deve fare la popo'. 
8.) Quando allunga la manina così, vuol dire che ha fame
9.) Quando si sdraia così, vuol dire che vuole le coccole
10.) Quando fa dei gridolini così, vuol dire che ha visto i gatti di legno sopra il mobile (vietati!)

Ultima istruzione: si prega di maneggiare con cura!!! :-) 

15 commenti:

  1. Quanto hai ragione! Quanti sensi di colpa a lasciarli anche se li sappiamo in mani sicure. Io per ora ho affidato i miei figli nel primo anno a mia madre e poi li ho inseriti al nido, o meglio la piccola la inserirò in primavera e comunque ogni volta che li lascio mi si stringe il cuore

    RispondiElimina
  2. Io mi ritengo molto fortunata. Non lavorando, ho potuto tenere mio figlio sempre con me fino alla scuola materna. E' stata una grande opportunità per me e per lui. Certo non è stata una passeggiata: quando giochi dalla mattina alle 7 fino al tardo pomeriggio per tre anni di fila, condendo il tutto con quello che c'è da fare in casa, facendo pure assistenza notturna, beh, non è che ti senti esattamente un fiore, ma io sono contenta di averlo fatto. Adesso "ritorniamo ai vecchi tempi" in estate, quando ci trasferiamo nella nostra casetta di campagna e, spesso, rimaniamo da soli anche per qualche giorno di fila, visto che mio marito non viene tutti i giorni. E qualcosa di veramente speciale!

    RispondiElimina
  3. Su su, vedrai che andrà tutto bene! Nessuno potrà sostituirti nel tuo ruolo di mamma, ma vedrai che starà bene anche coi nonni o all'asilo.
    Sarebbe magnifico poter stare con loro finché sono un po' più grandi, ma data la situazione di oggi è impossibile non lavorare entrambi i genitori. Chi ha la fortuna di avere un lavoro è meglio che se lo tenga ben stretto!!

    RispondiElimina
  4. Guarda, ti sembrerà strano ma io fossi in te, a parte il consiglio sull'acqua, non direi nulla di quanto scrivi....lo scopriranno da soli!
    E stai tranquilla, la mamma e' sempre la mamma, anche se so bene che i sensi di colpa non ci abbandonano mai ed anche un po' la gelosia per chi se li gode al posto nostro e la nostalgia per la loro presenza..mai contente noi mamme vero?!

    RispondiElimina
  5. Andrà tutto bene, vedrai! Anch'io avevo mille dubbi quando sono rientrata ma ho notato che il distacco è stato più traumatico per me che per lui. In fondo avere i nonni su cui contare è davvero una grande fortuna anche se a volte io vorrei si imponessero di più: quando i bambini trovano "l'anello debole" è la fine! In bocca al lupo per il tuo rientro ;-)

    RispondiElimina
  6. Tu lo sai che non sentiranno nemmeno una parola, vero? e che penderanno dalle sue labbra, vero? e che potrai vietare quello che ti pare, tanto non se lo ricorderanno mai, vero?
    Ma è questo il bello dei nonni: che son nonni, appunto e, nonostante le caramelle (e i gattini di legno) darebbero un braccio per loro. Anche tutti e due.
    ^_^ dai, che sarai ancora più serena e soddisfatta, alla fine, del meraviglioso rapporto che hai con le tue creature ^_^

    RispondiElimina
  7. Ehhhhh dovresti pensare ad un manuale d'istruzioni illustrato, fotografare la piccola quando fa le determinate facce che hai elencato e scriverci sotto a cosa corrispondono... ;-)))) Io invece posso lasciarlo solo a mia suocera, l'unica nonna che ci è rimasta, ahimè.. e devo raccomandarle sempre di non trattarlo come un neonato di un mese, fosse per lei lo terrebbe sempre e solo in braccio, gli darebbe il biberon da disteso.. SOB Coraggio!!! Vedrai che andrà benone!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa sì che è un'idea brillante, un albo illustrato :-) Ok, penso che mi prenderebbero per matta!!!

      Elimina
  8. grazie a tutte per il supporto!!! P.S. Ho cancellato per errore il tuo commento Elizabeth B. (maledetto touch screen del telefono!) comunque ho letto e concordo sul fatto che i nonni siano una grande risorsa!

    RispondiElimina
  9. Ok, nessun problema cara, capita a volte che la tecnologia sia poco friendly! Baci

    RispondiElimina
  10. quanto ti capisco! mi fai venire in mente quando ho terminato la maternità e ho lasciato mio figlio (che ora ha 3 anni) dai miei genitori! andavo in ufficio col pensiero: chissà se ha mangiato, chissà se dorme, chissà se ha fatto la cacca. poi per un lungo periodo mi sono chiesta se fosse meglio farlo stare con i nonni o all'asilo. . . insomma ero un po' apprensiva. è una questione nostra perché alla fine i bambini sono più tranquilli di noi! anche adesso quando vado a prendere simone dai miei genitori non vuole venire via!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao mammaonweb! Grazie di essere passata a salutarmi! E' proprio vero... nella maggior parte dei casi noi mamme ci facciamo troppe paranoie...!

      Elimina
  11. post fantastico, domani nei the best di diritto!

    RispondiElimina
  12. ma... come mi ero persa che tu proprio ieri sei tornata al lavoro!!! Come è andata? Tutto bene? Orsettina sotto controllo? L'hanno maneggiata con cura? Speriamo! Scusa ma da quando è partita U4M sto ancora più incasinata del solito!

    RispondiElimina

Mamma Orsa CuriosonadiStefaniaDesign byIole